venerdì 8 dicembre 2017

Tempi frizzanti si prospettano, non solo in Sicilia

http://espresso.repubblica.it/attualita/2017/12/05/news/sgarbi-shock-su-di-matteo-senza-le-minacce-di-riina-sarebbe-un-signor-nessuno-1.315471

https://www.98zero.com/533529-inceneritore-ipotesi-sempre-piu-reale-musumeci-vola-a-roma-per-chiedere-tempo.html





    Le due prime “perle” della nuova Assemblea Regionale, targata ammucchiata di destra, con a capo Musumeci leader della  rappresentanza politica che per ora fa schifo, sperando che un giorno “diventerà bellissima”, sono di fatto una schifezza. Intanto per ora dobbiamo registrare la prestigiosa presenza come assessore culturale (sic!) di quel Vittorio Sgarbi, prezzolato critico d’arte, più conosciuto per le sue sfuriate in tv contro un animale docile come la capra, e più concretamente fiero oppositore di rotonde e pale eoliche. 
    E quale è stata la sua prima mossa? Addirittura di prendersela con un magistrato, Nino Di Matteo, perennemente a rischio come obiettivo di fulgido esempio antimafia, dando così più di un dubbio sul suo essere contro la mafia, come già quando fu sindaco di Salemi non dimostrò.
    La seconda perla della giunta Musumeci, come io personalmente temevo, è stata quella di aprire la strada, che il movimento rifiuti zero fin dai tempi di Cuffaro aveva bloccato, agli inceneritori per i rifiuti. Il neo assessore Vincenzo Figuccia dell’UDC,  già parla di riaprire le discariche, e di avviare l’inceneritore nella valle del Mela, chiamato termovalorizzatore, in  quanto valorizza solo gli interessi di speculatori e corruttori, mentre di potenziare in maniera efficiente la raccolta differenziata e il riciclo non se ne parla. 
    Riusciranno purtroppo, temo, a far tornare indietro l’orologio, grazie anche alla pochezza del ministro Galletti, così come sta avvenendo un po’ dappertutto nelle diverse situazioni di questo momento storico, (vedi i fascisti che rialzano la testa). Quindi Allegria! Come diceva il buon Mike, visto che pure a livello mondiale si prospettano tempi frizzanti grazie a quella Gran Testa di M/C del pazzoide Trump, che un terzo degli americani ha voluto per mettere un po’ di pepe sulle varie ferite sparse nel mondo.

venerdì 1 dicembre 2017

http://palermo.repubblica.it/politica/2017/11/06/news/regionali_sicilia_risultati_spoglio_aggiornamenti_candidati_elezioni-180367799/



        cliccare sull'immagine per ingrandire

ahimè chi non muore si rivede

Berlusconi torna alla carica. Se sarà eletto promette: 1) pensione minima a 1000 euro per tutti; 2) pensione alle mamme; 3) sussidio per le famiglie in condizione di povertà assoluta; 4) agli anziani, cinema, viaggi e cure odontoiatriche gratis; 5) nessuna tassa sulla prima casa, sulla successione e sulla prima auto; 6) Flat Tax uguale per tutti al 22-24%; 7) abolizione dell'Irap. Naturalmente anche lui, come Renzi e Grillo, non ha spiegato dove troverà i soldi per finanziare gli interventi.
http://www.iltempo.it/politica/2017/11/01/news/la-bomba-di-berlusconi-ecco-tutte-le-tasse-che-tagliero-1037352/













http://www.iltempo.it/politica/2017/11/01/news/la-bomba-di-berlusconi-ecco-tutte-le-tasse-che-tagliero-1037352/



Eh sì è proprio vero, ci sono momenti in cui tutto va storto, ovunque vedi nero, poi accendi la tv e SBAM, ecco il passato tremendo che ti ritorna in faccia come una fucilata, e sei incredulo a rivedere le stesse becere facce, a sentire le stesse assurde parole-promesse elettorali del redivivo, mai morto, e sempre più terrificante Ex Cavaliere Nero.
E il medioevo della nostra politica, passati vent’anni ritorna con il suo carico pestilenziale di danni fisici, economici e morali che già ci ha saccheggiato e messo in ginocchio. Ritorna con rinnovata capacità di illudere e affascinare le tante troppe persone stupide o ingenue, accanto ai tanti troppi complici direttamente interessati, o perché di destra convinti, o perché speranzosi di trovarci il proprio tornaconto.
E poiché dall’altro lato, quello della sinistra c’è solo marasma e confusione, e anche il nuovo rappresentato dai 5 stelle non convince del tutto e fa paura, e appare non vincente persistendo il loro splendido isolazionismo, ecco che incredibilmente l’accozzaglia della destra fascista, leghista o moderata è data per sicura vincitrice, come è avvenuto per la Regione Sicilia.
E allora in quei momenti in cui vedi tutto nero, non ti resta che rinchiuderti nel tuo piccolo mondo e aspettare il cataclisma.

sabato 25 novembre 2017

nel giorno per le donne



Uomini vergogna


uomini pieni d’oro
gonfi come otri
di un’ego smisurato
detentori di poteri efferati
che ancora usano le donne
senza capirle e amarle
siete la preistoria….

uomini a volte solo di nome
belve feroci di fatto
senza alcun brandello di senno
che osano violare e battere
uccidere la loro stessa origine
mi fate male…

maschio stupido e arrogante
pregno di tracotante supremazia
indegno di sentimenti d’amore
che pretende di vincere e piegare
l’anima di una creatura più fragile
mi fai ribrezzo…

individuo del mio stesso sesso
con la virilità al posto del cervello
la smania di dominio innata
gratificata dalla cultura del potere
incapace di sensibilità e confronto
mi fai vergognare…

per quanto tempo ancora
uomini semplici come me
dovranno  vergognarsi
e sentirsi indegni per colpa
dei maschi che calpestano
l’altra metà del cielo?


mercoledì 15 novembre 2017

Un nuovo Pianeta delle Scimmie.

http://www.corriere.it/video-articoli/2017/11/14/libia-dramma-migranti-venduti-all-asta-come-schiavi/83a90d36-c955-11e7-8a54-e86623f761be.shtml






Ormai ci siamo, è acclarato che stiamo tornando al Medioevo, o anche più indietro, all’epoca del mercato degli schiavi. Il mondo pazzo del 2000 ci mostra fatti, pensieri, comportamenti degni di epoche antiche, senza industrie e informatica, senza video e telefoni, con solo padroni e schiavi. C’è da chiedersi se queste scene tremende davanti ai nostri occhi facciano il paio con le spaventose drammatiche catastrofi generate dalla Terra e dalla Natura, terremoti e uragani sembra che facciano a gara per diventare sempre più dannosi.
Da una parte l’uomo che con la sua stoltaggine e il suo cieco egoismo sta riducendo sempre più le ricchezze del Pianeta, sta modificando in maniera irreversibile il respiro del Pianeta, sta inquinando aria e acqua, terra e mare, sciogliendo i ghiacci, e preparando un futuro da Pianeta delle Scimmie, dall’altra lo stesso Pianeta pare voglia rispondere alla guerra dell’homo sapiens con le sue armi. Io sono troppo in là per vedere cosa succederà, così mi limito a ipotizzare scenari.

lunedì 6 novembre 2017

La Sicilia è sempre di destra

https://www.ilfattoquotidiano.it/2017/11/06/regionali-sicilia-risultati-diretta-nello-musumeci-vince-cancelleri-attacca-vittoria-contaminata-dagli-impresentabili/3959872/







Bene, ha vinto la destra, la Sicilia continua ad essere di destra come nel 2001, l’anno dell’attacco alle torri gemelle in USA, allora c’era ancora l’effetto Berlusconi, e oggi? Ancora il Cavaliere Nero che non tira le cuoia fa danno, e la grande accozzaglia schifosa che unisce i razzisti della Lega con i figuri alla Sgarbi e alla Meloni, nella “bella” persona di Nello Musumeci, che neppure ha il coraggio di replicare a chi lo accusa di avere tanti impresentabili tra i candidati, ha vinto le elezioni, e si appresta a governare.
Tanto, o Crocetta o la destra, siamo lì, peccato non aver dato l’opportunità ai Cinque stelle, pur nella loro confusa verginità, di provare a rigare diritto.
Cinque stelle, che dovrebbero imparare a darsene un’altra, di stella, in certe occasioni, perché con la purezza dei magnifici isolati non ce la faranno mai. La sinistra, o quella parvenza che è ormai, sa sempre e solo dividersi, e a mio avviso ciò che domina i pensieri di tutti i politici è solo quello di mantenere la cadrega, la sedia, lo scanno ovunque sia. Capacità di analisi e strategia politica: nulla. Sarebbe bastato che Cancelleri avesse fatto alleanza con Claudio Fava per sbaragliare la merda. Sono il primo partito, già per fare cosa?

lunedì 30 ottobre 2017

Andrea sempre vivo





Un abbraccio ritrovato

io lo conoscevo Andrea Ballarò
l’ho conosciuto in quegli anni là
che eravamo compagni nella lotta
contro il fumo pestifero
che voleva la cricca dei Cuffaro…

e io ero più forte e convinto
sempre per lo stesso obiettivo
di un mondo migliore, più pulito
lo stesso vissuto negli anni 60
che qui ritrovavo per la gestione dei rifiuti…

e lui con quel mezzo sorriso
un po’ mesto un po’ trattenuto
sempre e comunque con parole nette
pronto a discutere con chiunque
era lì saldo compagno di lotta…

aveva appena sofferto problemi
con il lavoro, con la moglie, con il cuore
ma era sempre pronto in prima fila
e io la sola cosa che potevo dirgli
era sempre la stessa: non fumare!

poi, io ho fatto un passo indietro
avvolto nei miei di problemi
e l’avevo perso di vista
anche se seguendone sempre
dal pc di casa le sue gesta…

nell’aprire e chiudere i Cobas
nello sfilare con striscioni e bandiere rosse
nel mescere drink al Malaussene
solo un paio di volte ci siamo riabbracciati
nel corteo ormai rituale di Cinisi…

poi ecco che l’ho ritrovato
nell’enorme abbraccio di stima e di affetto
giunto da ogni parte del mondo
di quel mondo di gente giusta
che insieme a lui ha saputo agire…

che continuerà a farlo convinta
tenace e irriducibile come lui
e che insieme a me grida con forza
che come il Che, anche se più modestamente
Vivrai per sempre caro compagno Andrea!